Crea sito

Dipendere da tutto – su Adulterio in America Centrale di Clancy Martin

books_book-clancymartin_2_k

Clancy Martin è uno scrittore canadese che ha vissuto molte vite. E’ stato ragazzo ribelle – figlio di un padre santone/guru che sosteneva di parlare con entità invisibili e fratello del più importante spacciatore di Calgary oltre che cleptomane, cocainomane, alcolista, venditore di gioielli, professore universitario di filosofia e, infine, scrittore. Tutto questo vantando ancora oggi una giovane età (46 anni). Con una vita così era difficile che qualcosa non andasse a finire su pagina. E infatti il suo esordio letterario, Come si vende – uscito in Italia per Adelphi nel 2010 –  trasfigura in romanzo la sua esperienza di venditore di Rolex nel Texas, perso tra feste, truffe, orge di coca e alcool: un successo di critica al primo colpo. Nomi e personaggi sono inventati ma la sostanza, come lo stesso autore conferma, viene dritta dritta dalla sua multiforme esperienza.

“Più ero dalla parte del torto e più mi risultava facile indignarmi”

Ora, messa da parte l’esperienza di venditore, nel nuovissimo Adulterio In America Centrale, novella uscita per l’attenta e coraggiosa Indiana Editore (e pubblicata in origine su The Milan Review), lo scrittore canadese ci riprova spostando l’asticella un po’ più in alto: sceglie di mettere al centro della scena Brett, donna dal nome maschile, moglie devota, ex-scrittrice ed ex-alcolista americana trasferitasi in America Centrale che, all’improvviso, manda a monte la sua vita per seguire il bel Eduard, consulente finanziario del marito di lei, Paul, imprenditore alberghiero di notevole successo. Anche qui l’esperienza personale si maschera e si incorpora nella finzione.

“Soprattutto, l’alcolista segreta fa ubriacare di continuo il suo amante. Perché un amante sobrio capisce se hai bevuto o no. Prende nota del tempo e di tutte le volte che sei andata in bagno. Si accorge che sei rimasta al minimarket per mezz’ora quando sarebbero bastati dieci minuti. Se il tuo amante è ubriaco, puoi bere per tutta la notte”

A raccontarla così potrebbe sembrare la trama scontata di una telenovela di terz’ordine, uno di quei plot stereotipati che funzionano sempre. Ma descrivere l’adulterio, le condizioni e le motivazioni che lo alimentano, che lo fanno crescere nel tempo fino a farlo diventare un tumore grosso e pulsante con cui è impossibile convivere, be’, questa è roba da scrittore e Martin la sa maneggiare con notevole cura. Attraverso una scrittura veloce, fatta di agili capitoletti in cui si descrivono gli snodi della doppia esistenza di Brett, lo scrittore canadese riesce a rendere con grande efficacia la vita di apparente benessere della ricca borghesia americana, annoiata e incapace di vivere – di provare emozioni e sentimenti, di sentirsi, in qualche modo, realizzata –  se non sotto l’effetto di sostanze, ma allo stesso tempo capace di prendere decisioni fondamentali con estrema leggerezza e con una totale mancanza di prospettiva futura.

“Tradire il marito assomiglia molto a farsi di cocaina. Non è quasi mai piacevole, ma provate un po’ a smettere”.

L’opera di Martin si inscrive così nel filone capeggiato da Bret Easton Ellis e soci, perché dietro i fatti narrati vi è una freddezza descrittiva di fondo che è figlia di quella stessa abulia che viene raccontata, una scrittura asettica e senza trasporto che è soprattutto una scelta di poetica ma che sa muovere il lettore con la stessa identica forza. Adulterio in America Centrale è un altro tassello, nella storia personale e letteraria di Clancy Martin, che lo porta più in là, è un correre verso qualcosa, già maturo e ampiamente accennato, ma che tuttavia non è ancora completo, anche se di ottima fattura. E’ un passo verso la prossima creazione, che  – a detta dello stesso autore (leggerete nell’appendice del libro una bella intervista con Matteo B. Bianchi) – potrebbe essere molto diversa. O forse no?

cover-Adulterio-in-America-Latina

Adulterio in America Centrale 

Autore: Clancy Martin
Traduttore: Costanza Prinetti
Editore: Indiana Editore
Dati: 2013, pp. 131, € 14,00

Acquistalo su Amazon.it