Crea sito

Light Up Gold dei Parquets Court – energia punk-rock da NYC

parquets court

Light Up Gold dei Parquets Court, neo band garage-punk-rock di New York City, è un disco che ti prende per i capelli fin dal primo minuto di ascolto. L’incipit, formato dalla doppietta Master Of My Craft e Borrowed Time, trascina l’ascoltatore in un vortice di chitarre e batteria tra i più coinvolgenti da qualche tempo a questa parte. La band, capitanata da Austin Brown e Andrew Savage, e ispirata da numi tutelari come Sonic Youth e The Feelies, ha sfornato un album diretto e senza fronzoli: liriche urlate, schitarrate decise e batteria pestata. Risultato, un flusso sonoro compatto, formato da quattordici canzoni che raramente superano i due minuti e mezzo (tranne nel caso della bellissima Stoned And Starving, una specie di manifesto poetico della band; e di Tears Of Plenty, traccia finale dell’album, anch’essa da inserire tra gli highlights) e che arrivano sincere all’orecchio dell’ascoltatore. Uscito in poche copie in Usa per la Dull Tools, Light Up Gold, viste le sperticate lodi che si è preso da più parti, si prepara a essere distribuito in maniera più massiccia (si fa per dire) dalla What’s Your Rupture (stessa label degli Iceage, per intenderci). Un disco fatto di sudore e fattanza, un disco rock’n’roll duro e puro. Cinque alto per i Parquets Court.

http://bandcamp.com/EmbeddedPlayer/v=2/album=2771242743/size=venti/bgcol=FFFFFF/linkcol=4285BB/

One thought on “Light Up Gold dei Parquets Court – energia punk-rock da NYC

Comments are closed.