Crea sito

Winter 2012 compilation – A year in music 2011 [free download]

Sacrifici, sacrifici, sacrifici. Ragazzi, finalmente finisce questo 2011 infestato da spread e crisi economica. Ci preoccupa la crisi economica? Relativamente, del resto non è che abbiamo quel granché da perdere, in termini economici, e purtroppo temo che molti dei nostri lettori capiscano cosa intendiamo (sigh!). Onestamente questa crisi la vediamo quasi positivamente (anzi, togliete il quasi): un’opportunità per dire basta a questo folle sistema capitalistico e consumistico schiavo di banche, papponi, lobbisti, mafiosi, facce di culo e gente rimbambita. La crisi che ci preoccupa di più è quella culturale, ormai profondissima, che  sembra però non interessare più a nessuno, specie ora che Berlusconi non è più Presidente del Consiglio. Senza andare a toccare temi sociali quali xenofobia, corruzione ecc, non ci compete, siamo sempre più preoccupati dalla qualità e dallo stampo dei prodotti culturali rivolti ad un pubblico di massa. Recentemente ci siamo anche noi tuffati nel tunnel della nostalgia (strada anch’essa pericolosa anzichenò, come viene fuori dalla lettura del libro della Egan) e abbiamo brindato ai capolavori che 20 anni fa nel 1991 e 40 anni fa nel 1971 imperversavano nel mondo della musica vendendo milionate di copie  conquistando audiences globali. Pensare che oggi un gruppo rock “alternativo” possa scalare le classifiche e rivaleggiare con Justin Bieber sulle pareti delle camerette degli adolescenti, come facevano i Nirvana e i Pearl Jam 20 anni fa, è ormai pura utopia. E questo ci rattrista molto più dello spread perché crediamo che gusti musicali, cinematografici, letterari, artistici, dicano molto delle persone e, chiamateci snob, non abbiamo molta fiducia in una società che spende i propri soldi per acquistare un disco (o un brano) di Tiziano Ferro o che va al cinema a vedere il concerto di Ligabue in 3D. Sob.

E invece la roba di qualità abbonda: in giro non mancano musicisti, scrittori, artisti di talento traboccanti di passione e di idee, solo che sono sempre più sommersi da una montagna di spazzatura e di rumore di fondo. E allora ecco che entrano in campo quelli come noi, indagatori degli abissi, sommozzatori a caccia di tesori sommersi. E ok, non sarà il 1971, non sarà il 1991, ma in questo 2011 di roba interessante, in campo musicale, non ne è certo uscita poca: quelli di SUBmarinean POP vi hanno messo insieme una compilation tripla, ben 57 brani da 57 dischi diversi di 57 artisti diversi, che è il nostro regalo di Natale per voi. Scaricatela, godetela, fatela scaricare ai vostri amici e cerchiamo, ognuno nel suo piccolo, di contribuire a far ripartire la crescita. Non quella economica, quella culturale.

SCARICA GRATIS – FREE DOWNLOAD

SCARICA GRATIS - FREE DOWNLOAD

SCARICA GRATIS – FREE DOWNLOAD

Vol 1  – Vol 2  – Vol 3


Tracklist

Vol. 1
1 Girls – Jamie Marie (Father, Son, Holy Ghost)
2 Okkervil River – Your Past Life As a Blast (I Am Very Far)
3 Real Estate – Wonder Years (Days)
4 Twerps – Who Are You (s/t)
5 Yellowbirds – Beneath The Reach Of The Light (Colors)
6 Comet Gain – An Arcade From The Warm Rain That Falls (Howl Of The Lonely Crowd)
7 Sacred Spirit – My Brother Died (Some Stay)
8 Crash Of Rhinos – Lifewood (Distal)
9 Atlas Sound – Angel Is Broken (Parallax)
10 Fleet Foxes – Blue Spotted Tail (Helplessness Blues)
11 Dirty Beaches – Sweet 17 (Badlands)
12 Arches – Every Moment Of The Day (Wide Awake)
13 Bon Iver – Minnesota, WI (s/t)
14 The Antlers – I Don’t Want Love (Burst Apart)
15 A Classic Education – Baby It’s Fine (Call It Blazing)
16 The Wave Pictures – Hear The Ferries Mooring (Beer In The breakers B-Side)
17 Stephen Malkmus and The Jicks – Stick Figures In Love (Mirror Traffic)
18 The War On Drugs – I Was There (Slave Ambient)
19 Yuck – Rubber (s/t)

Vol. 2
1 Wye Oak – Holy Holy (Civilian)
2 Ducktails feat Panda Bear – Killin The Vibe (Killin The Vibe Ep)
3 Big Troubles – She Smiles For Pictures (Romantic Comedy)
4 Summer Camp – Better Off Without You (s/t)
5 Crystal Antlers – Summer Solstice (Two-Way Mirror)
6 Mazes – Most Days (A Thousand Heys)
7 Crystal Stilts – Dark Eyes (Radiant Door)
8 Do nascimiento – Materasso (s/t)
9 Iceage – Collapse (New Brigade)
10 Raein – Oggi Ho Deciso Di Diventare Oro (Sulla Linea D’Orizzonte Tra Questa Mia Vita e Quella Di Tutti)
11 The Twilight Singers – Waves (Dynamite Steps)
12 Screaming Trees – Dorro Into Summer (The Last Words)
13 College Feat. Electric Youth – A Real Hero (Drive OST)
14 Tune Yards – Gangsta (Who Kill)
15 M83 – Midnight City (Hurry Up, We’re Dreaming)
16 The Drums – Hard To Love (Portamento)
17 Toro Y Moi – Got Blinded (Underneath The Pine)
18 Destroyer – Kaputt (Kaputt)
19 Charles Bradley – Why Is It So Hard? (No Time For Dreaming)

Vol. 3
1 The Raveonettes – Recharge & Revolt (raven In The Grave)
2 Spectrals – Get A Grip (Bad Penny)
3 Smith Westerns – All Die Young (Dye It Blonde)
4 Papercuts – Do You Really Want To Know (Fader Parade)
5 Pete And The Pirates – Half Moon Street (One Thousand Pictures)
6 Lana Del Rey – Video Games (Video games – Blue Jeans Single)
7 Bill Fay – I Hear You Calling (The Time Of The Last Persecution)
8 Bill Callahan – Riding For The Feeling (Apocalypse)
9 Villagers – Ship Of Promises (Live At Working Mans Club Dublin)
10 Four Million silhouettes – Emphemetry (A Lullaby Hum For Tired Streets)
11 J Mascis – Several Shades Of Why (Several Shades Of Why)
12 Robin Pecknold – Where Is My Wild Rose (Three Songs)
13 Kurt Vile – Peeping Tomboy (Smoking Ring For My Halo)
14 Oneohtrix Point Never – Rplica (Replica)
15 Youth Lagoon – Afternoon (The Year Of Hibernation)
16 PJ Harvey – In The Dark Places (Let England Shakes)
17 Minks – Little Fawn (Single)
18 Wilco – One Sunday Morning (Song For Jane Smiley’s Boyfriend)(The Whole Love)
19 Low – Nothing But Heart (C’mon)