Crea sito

Road to Summer 2011 – People Involvement Festival

Quarto ed ultimo appuntamento con la nostra piccola rubrica dedicata ai festival indie più cool del Bel Paese (intendiamo l’Italia, non il noto formaggio). Questa volta abbiamo fatto una piccola chiacchierata con Maria Assunta, uno dei ragazzi che hanno messo su il People Involvement Festival che si terrà in Campania, a Frigento (AV), il 9 e il 10 di agosto.


D: Com’è nato il festival?
R: Il People Involvement Festival è nato all’interno di un progetto di prevenzione primaria alla droga svolto dall’associazione omonima. L’idea è quella che le dipendenze non sono mai un problema individuale o meramente sanitario, ma una problematica che investe il sociale, i contesti culturali che determinano la geografia antropologica di una comunità. Questo festival è il momento più importante del laboratorio dell’associazione People Involvement. La più rappresentativa delle fratture che caratterizzano la nostra struttura-cuneo. Il cuneo è un’opera simbolica: sedimentiamo messaggi e coscienza sugli scassi umani. Non seguiamo la logica imperante di repressione, terrorismo e mistificazione. Vogliamo soltanto invitare tutti ad un maggiore rispetto di Sé, del proprio corpo e delle proprie emozioni.

D: Da quali esigenze è venuto fuori?
R: Nasce dall’esigenza di porre le basi per un evento altamente simbolico, di qualità e che uscisse dai confini territoriali, con l’obiettivo di poter diffondere la progettualità della nostra Associazione in maniera estesa, grazie ad un contesto che avesse caratteristiche di unicità sul territorio. L’intento principale è quello di avere la possibilità di fare prevenzione primaria lanciando messaggi e lavorando sul coinvolgimento popolare.

D: Quest’anno è la sua prima edizione?
R:
Il People Involvement Festival è alla sua seconda edizione. Quest’anno avrà la durata di due giorni (9 e 10 agosto) e verrà realizzato presso il Campo di Volo di Frigento (AV). La location, facile da raggiungere, offre la possibilità di avere a disposizione uno spazio molto vasto e adatto a tale manifestazione. Il nostro paese spesso viene riconosciuto grazie al People Involvement Festival e questo è motivo di orgoglio.

D: Che cosa ci offre?
R:
Anche quest’anno gli artisti che si esibiranno sono tra i più importanti del panorama rock indie italiano. La prima sera si esibiranno i Massimo Volume, i Virginiana Miller, il Cielo di Bagdad, Baby Blue ecc. Mentre il 10 agosto potremo assistere ai concerti degli One Dimensional Man, Tre allegri ragazzi morti, IoSonoUnCane, Vegetable G ecc. Oltre alla musica ci sarà uno spazio di dibattito con lo scrittore Bonfanti. E potremo onorarci della presenza delle unità mobili di alcuni centri terapeutici campani, primo fra tutti La Locanda del Gigante di Acerra, impegnata nella lotta alle droghe da moltissimi anni. Naturalmente saranno allestiti stand gastronomici.

D: Ci sono in serbo sorprese?
R:
Certo, ma non anticipiamo.

D: Il People Involvement non è solo un festival ma un festival in Campania: ci date alcune dritte?
R:
Il People Involvement Festival si svolge a Frigento, nel cuore dell’Irpinia e nei pressi della Valle Ufita. L’idea che accompagna l’organizzazione dell’evento è che l’Irpinia ha bisogno di una diversificazione delle proposte artistico-culturali. In ambito musicale negli ultimi anni si è assistito ad una saturazione dell’offerta “folk”, con clonazioni di realtà e gruppi maggiori. Inoltre, il nostro proposito è quello di creare uno spazio aperto ed in costruzione per definire un momento che si arricchisce di sguardi ampi sulla realtà sociale di un territorio periferico del sud.

D: Cosa ci consigliate, cosa vedere, dove mangiare?
R:
Il paese offre un paesaggio suggestivo all’interno del Parco Panorami ma anche un museo d’arte contemporanea di rilievo (raccolta Pina Famiglietti), in uno dei suoi tanti palazzi settecenteschi, già sede operativa della nostra Associazione. Da visitare sono anche le cisterne romane e il centro storico. Mentre nelle vicinanze ci sono luoghi incantevoli per chi ama la natura e l’architettura. A pochi km la mefite e l’importante centro storico di Gesualdo, dominato dal Castrum che fu di Carlo Gesualdo . Sul piano gastronomico Frigento e i centri limitrofi offrono un’offerta di qualità con delle punte di eccellenza nel settore. È difficile farne un elenco, sul web comunque è facile trovare tutte le informazioni necessarie per una scelta e dei percorsi turistici su misura.

D: Chiudiamo con un po’ di colore. C’è un episodio, una curiosità, un dietro le quinte che riguarda il festival e ci volete raccontare?
R:
Lo scorso anno vi era scetticismo nel paese. Alla fine è stata una giornata colorata, un’invasione gioiosa di giovani e meno giovani che hanno rivitalizzato il paese. Il backstage sembrava un luogo di incontro delle autorità locali: amministratori, carabinieri ed il parroco. Abbiamo avuto un enorme successo sia per la qualità artistica che per l’impeccabile organizzazione, tenuta insieme da un nutrito gruppo di giovani. E lo scetticismo ha lasciato il passo ad un’eco di complimenti.


Tutte le info relative al festival (line-up, orari etc etc etc) li trovate qui

One thought on “Road to Summer 2011 – People Involvement Festival

  • agosto 12, 2011 at 12:53 pm
    Permalink

    DIRE CHE è STATO STUPENDO è POCO!!!!!!!!!!!

Comments are closed.